Per dire NO all’uso del (combustibile derivato dai rifiuti) come combustibile nei cementifici basterebbe considerare che la legislazione USA obbliga i cementieri a indicare sul contenitore se il , in esso contenuto, deriva o no dallo smaltimento di rifiuti.


Infatti, il ottenuto con il co-incenerimento di e combustibile fossile, diventa pericoloso per la salute a causa dei rilasci dei manufatti con esso realizzati (vedasi il caso del cromo esavalente nel sangue dei lavoratori del tunnel della Manica).





Inoltre, i cementifici hanno limiti di concentrazioni di inquinanti, autorizzati allo scarico in atmosfera, superiori rispetto agli inceneritori pur avendo un flusso di emissioni maggiore.




Alle associazioni , , Isola Pulita, Rifiuti Zero Palermo e basta  quanto sopra per dichiararsi assolutamente contrarie a ogni forma di co-incenerimento, anche temporaneo.




Al posto della combustione del si propongono i trattamenti a freddo, come TMB o la produzione di sabbia sintetica tipo Vedelago, realizzando così, senza inquinare e senza effetto serra, recupero di materia o non di energia.




Dietro l’angolo ci sono i cementieri di Isola delle Femmine, Porto Empedocle, Ragusa, Catania e di Priolo, che aspettano l’autorizzazione del co-incenerimento del : questo non lo permetteremo e ci opporremo con ogni mezzo democratico contro il tentativo di bruciare nei cementifici.


Caricato da isolapulita. - I nuovi video di oggi.

Altro elemento di distorsione nel funzionamento delle società d'ambito concerne la frequente e pressoché sistematica elusione delle regole di evidenza pubblica nella scelta delle imprese cui affidare i lavori, imprese spesso prive dei necessari requisiti di professionalità, caratterizzate da assunzioni clientelari, che in molti casi, come accertato dalla Commissione, hanno riguardato individui con pregiudizi penali, o legati da rapporti di parentela con soggetti pregiudicati.Le criticità di ordine economico finanziario degli ATO hanno quindi avuto ricadute gravissime nella gestione del ciclo dei rifiuti nella regione siciliana, contribuendo a determinare situazioni di altrettanto grave pregiudizio per la salubrità dell'ambiente e, quindi, la salute dei cittadini.
Relazione Commissione Parlamentare sui Rifiuti in Sicilia 6/10/10





sabato 9 ottobre 2010

La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa

border=

-ORDINANZE DEL SINDACO: N. 25 DEL 20 MARZO 2010, n. 27 del 8 Aprile 2010, 33 del 17 MAGGIO 2010, n. 35 del 21 maggio 2010 - Emergenza rifiuti:conferimento rifiuti alla discarica di Bellolampo; Determina di liquidazione n 56 del 27.5.10 euri 52.459,71, Determina 55 del 26 maggio 2010

-Determinazioni del Responsabile del V Settore

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti

Atto numero 21 del 05-03-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE

Allegato: ORDINANZA N.21.pdf (19 kb)

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti

Atto numero 25 del 20-03-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE

Allegato: ORDINANZA N. 25.pdf (911 kb)

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti

Atto numero 27 del 08-04-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE

Allegato: ORDINANZA N.27.pdf (39 kb)

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti

Atto numero 33 del 17-05-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE

Allegato: ordinanza n.33 del 17.05.10.tif (115 kb)

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti:conferimento rifiuti alla discarica di Bellolampo

Atto numero 35 del 21-05-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE

Allegato: Ordinanza n.35.pdf (22 kb)

Ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo.
Atto numero 55 del 26-05-2010
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET. 0055 del V settore.pdf (117 kb)
Liquidazione del corrispettivo dovuto alla Servizi Comunali Integrati S.p.a per la gestione integrata dei rifiuti nel mese di maggio 2010.
Atto numero 56 del 27-05-2010 EURI 52.459,71
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET. 0056 del V settore.pdf (93 kb)



Ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo.
Atto numero 55
del 26-05-2010
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato: DET. 0055 del V settore.pdf (117 kb)
RIFIUTI Determina V settore n 55 del 26 maggio 2010





Liquidazione del corrispettivo dovuto alla Servizi Comunali Integrati S.p.a per la gestione integrata dei rifiuti nel mese di maggio 2010.
Atto numero 56 del 27-05-2010
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato:
DET. 0056 del V settore.pdf (93 kb)


border=




Determinazioni del Responsabile del V Settore:

1)Prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scivoli di alaggio e della zona portuale alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E. Mattei, n°4.

Atto numero 09 del 01-02-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 009.10 MANUTENZIONE.pdf (19 kb)

2) Determinazione del Responsabile del V Settore 27 del 19/03/2010

OGGETTO: prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scivoli di alaggio e della zona portuale alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E. Mattei, n°4. Assunzione impegno di spesa.

Allegato: DET. 027.10 MANUTENZIONE.pdf (41 kb)



3) Impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 29 del 20-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 029.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)



4) Ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 33 del 30-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 033.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)



5) liquidazione fattura n. 2010/VS/61 del 08/04/2010 per il conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 40 del 15-04-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 040.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)



6) Atto numero 40 del 15-04-2010

Oggetto: liquidazione fattura n. 2010/VS/61 del 08/04/2010 per il conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo.

7) Liquidazione del corrispettivo dovuto alla Servizi Comunali Integrati S.p.a per la gestione integrata dei rifiuti nel mese di maggio 2010.
Atto numero 56 del 27-05-2010
Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO
Allegato:
DET. 0056 del V settore.pdf (93 kb)
COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

ORDINANZA N. 21 DEL 5 MARZO 2010

IL SINDACO

Premesso:

Che questo Comune fa parte del A.T.O. PA1, che gestisce per mezzo della Società Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.A., la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti;

Che, per motivi gestionali interni alla predetta società, la stessa, così come accertato da quest’ufficio tecnico comunale e ripetutamente segnalato, non provvede da diversi giorni alla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani di questo Comune, né per la parte del servizio effettuata “porta a porta” all’interno del centro abitato, nè allo svuotamento dei contenitori posti nelle aree esterne all’abitato;

Che dalla mancata raccolta consegue che l’intero centro abitato risulta invaso dai sacchetti di spazzatura depositati sui marciapiedi, luogo di regolare deposito, nonché, nelle aree extraurbane, accumulati all’interno dei contenitori ed in ampi spazi esterni agli stessi;

Che la situazione sopra descritta sta ingenerando notevoli rischi per la salute pubblica e per l’ambiente a seguito dell’emissioni di miasmi derivanti dalla decomposizione dei rifiuti organici, nonché intralcio al traffico veicolare causato dallo spargimento degli stessi nelle sedi stradali;

Che ripetutamente si è proceduto a sollecitare la società Servizi Comunali Integrati R.S.U. affinché la stessa desse immediata risoluzione alla situazione di emergenza creatasi;

Che di detta situazione di emergenza e dei conseguenti rischi per la salute pubblica ed ambientale è stata più volte informata la Prefettura di Palermo nonché l’Azienda Sanitaria Provinciale Palermo 6;

Che, con prot. n.2824 in data odierna, acquisita a questo pro.gen.le in pari data al n.3469, la Servizi Comunali Integrati S.p.a. ha comunicato di non disporre di risorse finanziarie, automezzi idonei e personale in grado di assicurare il servizio “che è allo stato fermo”;

Che dalla predetta nota si evince che la situazione di emergenza conseguente alla mancata raccolta dei rifiuti, è destinata a protrarsi, per cui quest’Amministrazione deve farsi carico di predisporre in proprio idonei ed urgenti interventi tesi a fronteggiare l’emergenza ed a salvaguardare e tutelare la salute pubblica e l’ambiente;

Che, a tal uopo, è necessario procedere ad affidare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a ditte operanti nel settore, nonché disporre il conferimento di detti rifiuti nella discarica di contrada Provengano-Baronia nel Comune di Partinico;

Che ogni onere conseguente agli affidamenti di che trattasi verrà corrisposto direttamente da questo Comune alle Ditte affidatarie e all’Ente gestore della discarica di contrada Provengano-Baronia nel Comune di Partinico, con rivalsa sugli importi da corrispondere alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.;

Rilevato che l’U.T.C., a seguito di appositi contatti ha individuato quali ditte disponibili a provvedere con decorrenza immediata alla raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., le ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e ditta AL.TA. servizi s.r.l. con sede in Borgetto, giusto preventivo del 05/03/2010 ricevuto per fax alle ore 14.08, acquisito al prot. n. 3483 nella stessa data, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 650 oltre IVA al 10% comprendente servizio di raccolta, trasporto e conferimento in discarica di contrada Provengano-Baronia sita nel comune di Partinico (esclusi oneri di conferimento), occorrenti per dare corso alla raccolta dei rifiuti mediante svuotamento dei contenitori;

Ritenuto che, per quanto sopra esposto, ricorrono i presupposti per l’adozione di un provvedimento contingibile ed urgente teso a prevenire pericoli per l’incolumità pubblica derivanti dall’attuale emergenza rifiuti;

Visti gli artt.32 della L.n.833/78, 40 della L.R. n.30/93 e 4 del Decreto

dell’Assessorato Regionale alla Sanità del 18.11.1994, che individuano nel Sindaco

l’Organo competente all’emanazione di ordinanze di carattere contingibile ed urgente in

materia di igiene e sanità pubblica,

Visto l’O.A.EE.LL. vigente nella Regione Siciliana;

Visto l’art.191 del D.L.vo 152/2006;

ORDINA

Nel permanere dell’emergenza rifiuti come sopra descritta di:

1. Intervenire nell’attività di raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., sostituendosi alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A., gestore del servizio nell’ambito dell’ATO PA1, per il periodo di inadempienza contrattuale della predetta Società, mediante affidamento del servizio di che trattasi da eseguirsi con le modalità attualmente in essere e di cui meglio in premessa.

2. Affidare alle imprese Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e AL.TA. servizi s.r.l. con sede in Borgetto iI servizio di raccolta dei RR.SS.UU. che verrà espletato con i mezzi ed il personale ritenuti necessari, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 650 oltre IVA per ogni unità di raccolta.

3. Conferire i rifiuti raccolti dalle Imprese sopra indicate presso la discarica di contrada

Provengano-Baronia sita nel comune di Partinico, impegnandosi a sostenere direttamente ed immediatamente i costi di smaltimento così come fissati in via generale.

4. Dare atto che il servizio come sopra affidato dovrà cessare il giorno successivo a quello in cui la Servizi Comunali Integrati S.p.A. avrà dato comunicazione della propria disponibilità a riprendere il servizio. Ad ogni buon conto viene fissata quale durata massima del presente affidamento un periodo di giorni 15.

5. Disporre che il responsabile del settore tecnico provveda ad assumere adeguato impegno di spesa necessario per il pagamento del costo del servizio di raccolta per le ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e ditta AL.TA. servizi s.r.l. con sede in Borgetto e di conferimento alla discarica di Partinico contrada Provengano-Baronia.

6. Disporre, altresì, che detto importo sia imputato al capitolo del corrente Bilancio di previsione in atto previsto per il pagamento del servizio alla Servizi Comunali Integrati S.p.A., stante che alla stessa non verranno corrisposti i compensi riferiti ai giorni di mancato servizio. Parimenti verranno addebitati alla società Servizi comunali Integrati eventuali maggiori costi che dovessero derivare dal presente affidamento.

7. Trasmettere la presente Ordinanza, ciascuno per la propria competenza: o Alle ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e ditta AL.TA. servizi s.r.l. con sede in Borgetto;

o Ente Gestore della discarica di Partinico

o Alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.

o Al Responsabile del Settore Tecnico

o Al Comandante della P.M.

e, per conoscenza:

Al sig. Prefetto di Palermo, alla Compagnia Carabinieri di Carini, per il tramite del Comandante della locale Stazione, all’Azienda Sanitaria Provinciale 6 di Palermo – Dipartimento di prevenzione medico, al Presidente della Regione, all’Assessorato Regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità –

Dipartimento Regionale dell’acqua e dei rifiuti

IL SINDACO

Prof. Gaspare Portobello

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti

Atto numero 21

del 05-03-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE

Allegato: ORDINANZA N.21.pdf (19 kb)



COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

ORDINANZA N. 27 DEL 07 aprile 2010

IL SINDACO

Premesso:

Che questo Comune fa parte del A.T.O. PA1, che gestisce per mezzo della Società Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.A., la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti;

Che la stessa, così come accertato da quest’ufficio tecnico comunale e ripetutamente segnalato, non provvede da diversi giorni alla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani di questo Comune, né allo svuotamento dei contenitori posti nelle aree esterne all’abitato a causa della chiusura della discarica sita nel Comune di Partinico in c.da Baronia-Provenzano così come comunicato dalla stessa società d’ambito con nota prot. n. 3315/PUG del 16.03.2010;

Che con nota prot. n. 3315/PUG del 16.03.2010 la società d’ambito ha dato l’assenso a questo comune a conferire i rifiuti presso altra discarica diversa da quella di Partinico;

Che con nota prot. 4267 del 19/03/2010 è stato chiesto all’ATO di poter smaltire con mezzi reperiti da questo Comune, i rifiuti solidi urbani presso la discarica di Bellolampo, con importo comprensivo di IVA al 10% unitario di € 107,744 per tonnellata;

Che dalla mancata raccolta consegue che l’intero centro abitato risulta invaso dai sacchetti di spazzatura depositati sui marciapiedi, luogo di regolare deposito, nonché, nelle aree extraurbane, accumulati all’interno dei contenitori ed in ampi spazi esterni agli stessi;

Che la situazione sopra descritta sta ingenerando notevoli rischi per la salute pubblica e per l’ambiente a seguito dell’emissioni di miasmi derivanti dalla decomposizione dei rifiuti organici, nonché intralcio al traffico veicolare causato dallo spargimento degli stessi nelle sedi stradali;

Che ripetutamente si è proceduto a sollecitare la società Servizi Comunali Integrati R.S.U. affinché la stessa desse immediata risoluzione alla situazione di emergenza creatasi;

Che di detta situazione di emergenza e dei conseguenti rischi per la salute pubblica ed ambientale è stata più volte informata la Prefettura di Palermo nonché l’Azienda Sanitaria Provinciale Palermo 6;

Che dalla predetta nota si evince che la situazione di emergenza conseguente alla mancata raccolta dei rifiuti, è destinata a protrarsi, per cui quest’Amministrazione deve farsi carico di predisporre in proprio idonei ed urgenti interventi tesi a fronteggiare l’emergenza ed a salvaguardare e tutelare la salute pubblica e l’ambiente;

Che, a tal uopo, è necessario procedere ad affidare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a ditte operanti nel settore, nonché disporre il conferimento di detti rifiuti nella discarica di Bellolampo di Palermo;

Che ogni onere conseguente agli affidamenti di che trattasi verrà corrisposto direttamente da questo Comune alle Ditte affidatarie e all’Ente gestore della discarica di Bellolampo nel Comune di Palermo, con rivalsa sugli importi da corrispondere alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.;

Rilevato che, a seguito di appositi contatti telefonici formalizzati a mezzo fax sono state individuate quali ditte disponibili a provvedere con decorrenza immediata alla raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., la ditta Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto e la ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini, già aggiudicatari di un contratto di nolo a caldo con l’ATO, giusto preventivo del 20/03/2010 ricevuto per fax agli atti di questo ufficio, nella stessa data, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 650 oltre IVA al 10% comprendente servizio di raccolta, trasporto e conferimento in discarica di Bellolampo sita nel comune di Palermo, ed ogni altro onere occorrente per dare corso alla raccolta dei rifiuti mediante svuotamento dei contenitori stradali e raccolta dei cumuli presenti sulle sedi stradali, esclusi gli oneri per l’accesso alla discarica, ed € 50 orari oltre IVA al 10% per il nolo a caldo di una minipala con benna ed autista;

Ritenuto che, per quanto sopra esposto, ricorrono i presupposti per l’adozione di un provvedimento contingibile ed urgente teso a prevenire pericoli per l’incolumità pubblica derivanti dall’attuale emergenza rifiuti; considerato che ad oggi il servizio di raccolta dei rifiuti da parte dell’ATO non è stato ancora ripreso, e che perdura la necessità di intervenire in via sostitutiva; vista la precedente ordinanza sindacale n. 25 del 20 marzo 2010;

Visti gli artt.32 della L.n.833/78, 40 della L.R. n.30/93 e 4 del Decreto dell’Assessorato Regionale alla Sanità del 18.11.1994, che individuano nel Sindaco l’Organo competente all’emanazione di ordinanze di carattere contingibile ed urgente in materia di igiene e sanità pubblica;

Visto l’O.A.EE.LL. vigente nella Regione Siciliana;

Visto l’art.191 del D.L.vo 152/2006;

ORDINA

Nel permanere dell’emergenza rifiuti come sopra descritta di:

1. Prorogare fino al 07 aprile 2010 l’attività di raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., sostituendosi alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A., gestore del servizio nell’ambito dell’ATO PA1, con le modalità attualmente in essere e di cui meglio in premessa.

2. Affidare alle imprese Cucchiara s.r.l. con sede in Borsetto e Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini iI servizio di raccolta dei RR.SS.UU. che verrà espletato con i mezzi ed il personale ritenuti necessari, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 650 oltre IVA per ogni unità di raccolta, ed € 50 orarie oltre IVA per il nolo a caldo di una minipala con benna ed autista.

3. Conferire i rifiuti raccolti dalle Imprese sopra indicate presso la discarica di Bellolampo sita nel comune di Palermo, impegnandosi a sostenere direttamente ed immediatamente i costi di smaltimento così come fissati in via generale.

4. Disporre che il responsabile del settore tecnico provveda ad assumere adeguato impegno di spesa necessario per il pagamento del costo del servizio di raccolta per le ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borsetto e ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e di conferimento alla discarica di Bellolampo nel comune di Palermo.

5. Disporre, altresì, che detto importo sia imputato al capitolo del corrente Bilancio di previsione in atto previsto per il pagamento del servizio alla Servizi Comunali Integrati S.p.A., stante che alla stessa non verranno corrisposti i compensi riferiti ai giorni di mancato servizio. Parimenti verranno addebitati alla società Servizi comunali Integrati eventuali maggiori costi che dovessero derivare dal presente affidamento.

6. Trasmettere la presente Ordinanza, ciascuno per la propria competenza: o Alle ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borsetto e ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini; o Ente gestore della discarica di Bellolampo;

o Ente Gestore della discarica di Partinico

o Alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.

o Al Responsabile del Settore Tecnico

o Al Comandante della P.M.

e, per conoscenza:

Al sig. Prefetto di Palermo, alla Compagnia Carabinieri di Carini, per il tramite del Comandante della locale Stazione, all’Azienda Sanitaria Provinciale 6 di Palermo – Dipartimento di prevenzione medico, al Presidente della Regione, all’Assessorato Regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità –

Dipartimento Regionale dell’acqua e dei rifiuti

IL SINDACO

Prof. Gaspare Portobello

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti

Atto numero 27 del 08-04-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE

Allegato: ORDINANZA N.27.pdf (39 kb)



COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Provincia di Palermo

ORDINANZA N. 35 DEL 21 maggio 2010

IL SINDACO

Premesso:

Che questo Comune fa parte del A.T.O. PA1, che gestisce per mezzo della Società Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.A., la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti;

Che la stessa, così come accertato da quest’ufficio tecnico comunale e ripetutamente segnalato, non provvede da diversi giorni alla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani di questo Comune, né allo svuotamento dei contenitori posti nelle aree esterne all’abitato a causa della chiusura della discarica sita nel Comune di Partinico in c.da Baronia-Provenzano;

Che dalla mancata raccolta consegue che l’intero centro abitato risulta invaso dai sacchetti di spazzatura depositati sui marciapiedi, luogo di regolare deposito, nonché, nelle aree extraurbane, accumulati all’interno dei contenitori ed in ampi spazi esterni agli stessi; che con nota prot. n. 1158/IP del 13.05.2010 l’ASP 6 di Carini ha segnalato a questo Comune la grave situazione igienico-sanitaria in cui versa il territorio comunale di Isola delle Femmine; che con nota prot. n. 5632 del 13.05.2010 la Servizi Comunali Integrati spa ATO PA 1 ha comunicato a questo Comune la temporanea chiusura della discarica di contrada Baronia-Provenzano di Partinico;

Che la situazione sopra descritta sta ingenerando notevoli rischi per la salute pubblica e per l’ambiente a seguito dell’emissioni di miasmi derivanti dalla decomposizione dei rifiuti organici, nonché intralcio al traffico veicolare causato dallo spargimento degli stessi nelle sedi stradali;

Che si sta avvicinando il giorno della commemorazione della strage di Falcone con la venuta di personaggi politici di rilevante importanza, e la presenza di cumuli di rifiuti, oltre che indecoroso, costituisce potenziale pericolo pubblico;

Che sono già stati segnalati roghi di cumuli di rifiuti avvenuti nelle notti scorse;

Che ripetutamente si è proceduto a sollecitare la società Servizi Comunali Integrati R.S.U. affinché la stessa desse immediata risoluzione alla situazione di emergenza creatasi;

Che di detta situazione di emergenza e dei conseguenti rischi per la salute pubblica ed ambientale è stata informata la Prefettura di Palermo nonché l’Azienda Sanitaria Provinciale Palermo 6;

Che dalla predetta nota si evince che la situazione di emergenza conseguente alla mancata raccolta dei rifiuti, è destinata a protrarsi, per cui quest’Amministrazione deve farsi carico di predisporre in proprio idonei ed urgenti interventi tesi a fronteggiare l’emergenza ed a salvaguardare e tutelare la salute pubblica e l’ambiente;

Che, a tal uopo, è necessario procedere ad affidare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a ditte operanti nel settore, nonché disporre il conferimento di detti rifiuti nella discarica di Bellolampo gestita dalla società A.M.I.A. s.p.a.; che con nota prot. 7315 del 20.05.2010 è stata chiesta all’Assessorato Regionale all’Energia e Servizi di Pubblica Utilità – Dipartimento delle Acque e dei Rifiuti, l’autorizzazione al conferimento dei rr.ss.uu. raccolti in questo territorio comunale presso la discarica di Bellolampo (PA); che l’Assessorato Regionale all’Energia e Servizi di Pubblica Utilità – Dipartimento delle Acque e dei Rifiuti, con nota prot. 18118 del 20.05.2010, ha chiesto all’Ente gestore della Discarica di Bellolampo (PA) società AMIA spa, l’autorizzazione al conferimento dei rr.ss.uu. raccolti in questo comune e nel comune di Capaci presso la discarica di Bellolampo (PA);

Che ogni onere conseguente agli affidamenti di che trattasi verrà corrisposto direttamente da questo Comune alle Ditte affidatarie e all’Ente gestore della discarica, con rivalsa sugli importi da corrispondere alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.;

Vista la nota della Regione Siciliana assessorato dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità prot. 1474 del 20/05/2010 a firma dell’assessore Carmelo Russo;

Rilevato che, a seguito di appositi contatti telefonici formalizzati a mezzo fax sono state individuate quali ditte disponibili a provvedere con decorrenza immediata alla raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., la ditta Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, già aggiudicatari di un contratto di nolo a caldo con l’ATO, giusto preventivo del 21/05/2010 prot.7354 ricevuto per fax agli atti di questo ufficio, nella stessa data, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 600 oltre IVA al 10% comprendente servizio di raccolta, trasporto e conferimento in discarica di Bellolampo sita nel comune di Palermo, ed ogni altro onere occorrente per dare corso alla raccolta dei rifiuti mediante svuotamento dei contenitori stradali e raccolta dei cumuli presenti sulle sedi stradali, esclusi gli oneri per l’accesso alla discarica, ed € 50 orari oltre IVA al 10% per il nolo a caldo di una minipala con benna ed autista;

Ritenuto che, per quanto sopra esposto, ricorrono i presupposti per l’adozione di un provvedimento contingibile ed urgente teso a prevenire pericoli per l’incolumità pubblica derivanti dall’attuale emergenza rifiuti;

Visti gli artt.32 della L.n.833/78, 40 della L.R. n.30/93 e 4 del Decreto

dell’Assessorato Regionale alla Sanità del 18.11.1994, che individuano nel Sindaco

l’Organo competente all’emanazione di ordinanze di carattere contingibile ed urgente in

materia di igiene e sanità pubblica,

Visto l’O.A.EE.LL. vigente nella Regione Siciliana;

Visto l’art.191 del D.L.vo 152/2006;

ORDINA

Nel permanere dell’emergenza rifiuti come sopra descritta di:

1. Intervenire nell’attività di raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., sostituendosi alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A., gestore del servizio nell’ambito dell’ATO PA1, per il periodo di inadempienza contrattuale della predetta Società determinata dalla chiusura della discarica, mediante affidamento del servizio di che trattasi da eseguirsi con le modalità attualmente in essere e di cui meglio in premessa. 2. Affidare all’imprese Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto iI servizio di raccolta dei RR.SS.UU. che verrà espletato con i mezzi ed il personale ritenuti necessari, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 600 oltre IVA per ogni unità di raccolta, ed € 50 orarie oltre IVA per il nolo a caldo di una minipala con benna ed autista.

3. Conferire i rifiuti raccolti dalle Imprese sopra indicate presso la discarica di Bellolampo sita nel comune di Palermo, impegnandosi a sostenere direttamente ed immediatamente i costi di smaltimento così come fissati in via generale. 4. Dare atto che il servizio come sopra affidato dovrà cessare il giorno successivo a quello in cui la Servizi Comunali Integrati S.p.A. avrà dato comunicazione della propria disponibilità a riprendere il servizio. Ad ogni buon conto viene fissata quale data ultima quella del 31 maggio p.v.

5. Disporre che il responsabile del settore tecnico provveda ad assumere adeguato impegno di spesa necessario per il pagamento del costo del servizio di raccolta per la ditta Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto e di conferimento alla discarica di Bellolampo nel Comune di Palermo.

6. Disporre, altresì, che detto importo sia imputato al capitolo del corrente Bilancio di previsione in atto previsto per il pagamento del servizio alla Servizi Comunali Integrati S.p.A., stante che alla stessa non verranno corrisposti i compensi riferiti ai giorni di mancato servizio. Parimenti verranno addebitati alla società Servizi comunali Integrati eventuali maggiori costi che dovessero derivare dal presente affidamento.

7. Trasmettere la presente Ordinanza, ciascuno per la propria competenza: o Alla ditta Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto; o Ente gestore della discarica di Bellolampo (Palermo) gestita dall’A.M.I.A. s.p.a.;

o Ente Gestore della discarica di Partinico

o Alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.

o Al Responsabile del Settore Tecnico

o Al Comandante della P.M.

e, per conoscenza:

Al sig. Prefetto di Palermo, alla Compagnia Carabinieri di Carini, per il tramite del Comandante della locale Stazione, all’Azienda Sanitaria Provinciale 6 di Palermo – Dipartimento di prevenzione medico, al Presidente della Regione, all’Assessorato Regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità –

Dipartimento Regionale dell’acqua e dei rifiuti via Ugo La Malfa n. 87/89 – 90143

Palermo

IL SINDACO

Prof. Gaspare Portobello

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti:conferimento rifiuti alla discarica di Bellolampo

Atto numero 35 del 21-05-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE

Allegato: Ordinanza n.35.pdf (22 kb)

Atto numero 40 del 15-04-2010

Oggetto: liquidazione fattura n. 2010/VS/61 del 08/04/2010 per il conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo.

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

90040 - Largo C. Colombo, n°3

Telefono e Fax n° 091/8617214

Settore V “Tecnico”

Servizio 3° “Igiene Ambientale”

Determinazione del Responsabile del V Settore n 40 del 15 aprile 2010

Oggetto: liquidazione fattura n 2010/VS/61 del 8/4/2010 per il conferimento dei rifiuti solidi urbani presso la discarica di Bellolampo

IL RESPONSABILE DI SETTORE

Visto l’art. 51 della legge 8 giugno 1990, n°142, recepita con modifiche dall’art.1 della L.R. 11.12.1991, n°48;

Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l’art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;

Visto l’art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;

Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene Ambientale al 3° servizio;

Rilevato che per il III e V settore la posizione organizzativa è stata conferita all’arch. Sandro D’Arpa;

Visto il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d’ambito;

Visto l’articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di richiedere alla società d’ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l’igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;

Vista l’Ordinanza del Sindaco n. 25 del 20 marzo 2010 con la quale affida alle ditte Cucchiara e Rubbino l’espletamento straordinario del servizio di raccolta dei RR.SS.UU.;

Viste le determine del responsabile del V settore nn. 29 del 20/03/2010, 33 del 30/04/2010 e 38 del 07/04/2010 con le quali sono state impegnate le necessarie somme pari ad € 45.000 ed è stato affidato l’incarico per la raccolta, il trasporto ed il conferimento dei rifiuti solidi urbani presso la discarica pubbilca di Bellolampo;

Vista la fattura n. 2010/VS/61 del 08/04/2010 emessa dalla AMIA s.p.a. con sede in Palermo, via Pietro Nenni n. 28 – 90146 Palermo partita IVA e codice fiscale 04797190826, per il conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo per l’importo complessivo pari ad € 28.201,76;

Visto il corrente bilancio in corso di formazione;

D E T E R M I N A

per i motivi in premessa specificati:

1. liquidare la somma complessiva di € 28.201,76 (ventottomiladuecentouno/76) sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione.

2. Dare atto che trattasi di attività indispensabile stante la grave situazione di emergenza in cui versa tutto il territorio di Isola delle Femmine;

3. Dare atto che tale somma verrà recuperata dalle somme fatturate dalla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4.

Imp. 392/2010

Il Responsabile del V Settore

Arch. Sandro D’Arpa

liquidazione fattura n. 2010/VS/61 del 08/04/2010 per il conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 40 del 15-04-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 040.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)

Ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 33 del 30-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 033.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

90040 - Largo C. Colombo, n°3

Telefono e Fax n° 091/8617214

Settore V “Tecnico”

Servizio 3° “Igiene Ambientale”

Determinazione del Responsabile del V Settore n 33 del 30 marzo 2010

OGGETTO: ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di

Bellolampo.

IL RESPONSABILE DI SETTORE

Visto l’art. 51 della legge 8 giugno 1990, n°142, recepita con modifiche dall’art.1 della L.R. 11.12.1991, n°48;

Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l’art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;

Visto l’art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;

Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene Ambientale al 3° servizio;

Rilevato che per il III e V settore la posizione organizzativa è stata conferita all’arch. Sandro D’Arpa;

Visto il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d’ambito;

Visto l’articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di richiedere alla società d’ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l’igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;

Vista la nota trasmessa da questa Amministrazione per mezzo fax n°18335 del 21/11/09 con la quale si chiede all’ATO PA1 un preventivo per la pulizia degli scali di alaggio ricadenti nell’area portuale;

Vista l’Ordinanza del Sindaco n. 25 del 20 marzo 2010 con la quale affida alle ditte Cucchiara e Rubbino l’espletamento straordinario del servizio di raccolta dei RR.SS.UU.;

Considerato che per la raccolta, il trasporto dei RR.SS.UU. e gli oneri di conferimento alla discarica era stato previsto un costo di € 25.000,00 (venticinquemila) inclusa IVA al 10%, salvo conguagli finali, e che lo stesso, dai formulari fino ad ora raccolti, risulta insufficiente;

Ritenuto, pertanto, di dovere impegnare l’ulteriore somma di € 20.000 (ventimila) per il costo da sostenere per la raccolta dei RR.SS.UU., il trasporto ed il conferimento degli stessi presso la discarica di Bellolampo gestita dall’AMIA s.p.a. imputando l’ulteriore somma di € 20.000,00 (ventimila) sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione, che presenta il necessario stanziamento;

Visto il corrente bilancio in corso di formazione;

D E T E R M I N A

per i motivi in premessa specificati:

1. Imputare l’ulteriore somma di € 20.000,00 (ventimila) sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione.

2. Dare atto che trattasi di attività indispensabile stante la grave situazione di emergenza in cui versa tutto il territorio di Isola delle Femmine;

3. Accettare il costo unitario per lo smaltimento e trattamento richiesto dall’Ente gestore della discarica di Bellolampo, pari ad € 104,744 IVA compresa al 10% per tonnellata.

Imp. 392/2010

Il Responsabile del V Settore

Arch. Sandro D’Arpa

Ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 33 del 30-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 033.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)

Impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 29 del 20-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 029.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

90040 - Largo C. Colombo, n°3

Telefono e Fax n° 091/8617214

Settore V “Tecnico”

Servizio 3° “Igiene Ambientale”

Determinazione del Responsabile del V Settore n n 29 del 20 marzo 2010.

OGGETTO: ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di

Bellolampo.

IL RESPONSABILE DI SETTORE

Visto l’art. 51 della legge 8 giugno 1990, n°142, recepita con modifiche dall’art.1 della L.R. 11.12.1991, n°48;

Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l’art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;

Visto l’art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;

Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene Ambientale al 3° servizio;

Rilevato che per il III e V settore la posizione organizzativa è stata conferita all’arch. Sandro D’Arpa;

Visto il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d’ambito;

Visto l’articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di richiedere alla società d’ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l’igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;

Vista la nota trasmessa da questa Amministrazione per mezzo fax n°18335 del 21/11/09 con la quale si chiede all’ATO PA1 un preventivo per la pulizia degli scali di alaggio ricadenti nell’area portuale;

Vista l’Ordinanza del Sindaco n. 25 del 20 marzo 2010 con la quale affida alle ditte Cucchiara e Rubbino l’espletamento straordinario del servizio di raccolta dei RR.SS.UU.;

Considerato che per la raccolta ed il trasporto dei RR.SS.UU. è previsto un costo di € 10.000,00 (diecimila) inclusa IVA al 10%, salvo conguagli finali;

Considerato che gli oneri per il conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo gestita dall’AMIA s.p.a. è previsto un costo di € 15.000,00 (quindicimila) inclusa IVA al 10%, salvo conguagli finali;

Ritenuto, pertanto, di potere imputare il costo da sostenere per la raccolta dei RR.SS.UU., il trasporto ed il conferimento degli stessi presso la discarica di Bellolampo gestita dall’AMIA s.p.a. imputando la somma presuntiva di € 25.000,00 sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione, che presenta il necessario stanziamento;

Visto il corrente bilancio in corso di formazione;

D E T E R M I N A

per i motivi in premessa specificati:

1. Imputare la somma complessiva di € 25.000,00 sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione.

2. Dare atto che trattasi di attività indispensabile stante la grave situazione di emergenza in cui versa tutto il territorio di Isola delle Femmine;

3. Accettare il costo unitario per lo smaltimento e trattamento richiesto dall’Ente gestore della discarica di Bellolampo, pari ad € 104,744 IVA compresa al 10% per tonnellata.

Imp. 392/2010

Il Responsabile del 5° Settore

Arch. Sandro D’Arpa

Impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 29 del 20-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 029.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)

Prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scivoli di alaggio e della zona portuale alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E. Mattei, n°4. Assunzione impegno di spesa.

Atto numero 27 del 19-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 027.10 MANUTENZIONE.pdf (41 kb)

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

90040 - Largo C. Colombo, n°3

Telefono e Fax n° 091/8617214

Settore V “Tecnico”

Servizio 3° “Igiene Ambientale”

Determinazione del Responsabile del V Settore 27 del 19/03/2010

OGGETTO: prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scivoli di alaggio e della

zona portuale alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a

Partinico via E. Mattei, n°4. Assunzione impegno di spesa.

IL RESPONSABILE DEL V SETTORE

Visto l’articolo n°51 della legge 8 giugno 1990 n°142, recepita con modifiche dall’articolo n°1 della Legge Regionale del 11.12.91, n°48;

Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l’art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;

Visto l’art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;

Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene Ambientale al 3° servizio;

Rilevato che per il 5° settore la posizione organizzativa è stata conferita all’Architetto Sandro D’Arpa;

Visto il vigente O. A. EE. LL. in Sicilia;

Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d’ambito;

Visto l’articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di richiedere alla società d’ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l’igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;

Vista la nota trasmessa da questa Amministrazione per mezzo fax n°18335 del 21/11/09 con la quale si chiede all’ATO PA1 un preventivo per la pulizia degli scali di alaggio ricadenti nell’area portuale;

Visto il preventivo di spesa n°231 0 2009 2186 del 23/11/09 della “TEMPORARY “ trasmesso per mezzo fax dalla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. il 23/11/09 n°12640 con la quale la società d’ambito comunica la tariffa oraria da applicare per ogni ora di effettivo lavoro svolto ammonta ad € 18,60;

Considerato che necessita di continuare una pulizia approfondita degli scivoli di alaggio, della scogliera e del verde pubblico posto in adiacenza all’area portuale giusta Legge Regionale 25/93, Decreto Legislativo 22/97 e circolare emessa dall’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente il 08/05/09 n° 35792, al fine di evitare inconvenienti di carattere igienico sanitario con conseguenti responsabilità ed aggravi di spesa a carico dell’Ente;

Ritenuto, pertanto, di potere prolungare l’affidamento del servizio alla società indicata in oggetto imputando la somma complessiva di € 11.160,00 sul capitolo 1261 “Servizio smaltimento rifiuti e interventi straordinari igiene ambientale” del corrente bilancio che presenta la necessaria disponibilità;

Visto il corrente bilancio in corso di approvazione;

D E T E R M I N A

per i motivi in premessa specificati:

1) di prolungare l’affidamento alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4, per la pulizia degli scivoli di alaggio e della scogliera, aree ubicate all’interno del porto e la pulizia degli spazi destinati a verde posti in adiacenza all’area portuale, per giorni 120 lavorativi con l’orario di cinque ore giornaliere per cinque giorni alla settimana da suddividere per la pulizia degli scali di alaggi, della scogliera e del verde pubblico;

2) il prolungamento della pulizia deve avvenire senza soluzione di continuità con lo stesso servizio in atto reso e si intende alle condizioni di cui alla nota n°12640 del 23/11/09;

3) imputare la somma complessiva di € 11.160,00 sul capitolo 1261 “Servizio smaltimenti rifiuti e interventi straordinari igiene ambientale” del corrente bilancio che presenta il necessario stanziamento;

4) dare atto che trattasi di attività indispensabile stante che la zona portuale (scivoli di alaggio e scogliera) e le aree destinate a verde non risultano incluse nell’affidamento del servizio di igiene ambientale e che nell’area portuale gravitano sia imbarcazioni da diporto che le imbarcazioni della locale marineria.

Il Responsabile del 3° Sevizio

Arch. Giovanni Albert

Il Responsabile del V settore

Arch. Sandro D’Arpa

Si attesta la regolarità contabile e la relativa copertura finanziaria ai sensi dell’ articolo n°49, comma 1° e dell’articolo n°151, comma 4°, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n°267.

IMP N.13/010

Il Responsabile del Servizio Finanziario

Rag. Biagio Fontanetta

Atto numero 27 del 19-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 027.10 MANUTENZIONE.pdf (41 kb)

Prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scivoli di alaggio e della zona portuale alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E. Mattei, n°4.

Atto numero 09 del 01-02-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 009.10 MANUTENZIONE.pdf (19 kb)

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

90040 - Largo C. Colombo, n°3

Telefono e Fax n° 091/8617214

Settore V “Tecnico”

Servizio 3° “Igiene Ambientale”

Determinazione del Responsabile del V Settore n° 09 del 01/02/2010

OGGETTO: prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scivoli di alaggio e della zona portuale alla Servizi

Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E. Mattei, n°4.

IL RESPONSABILE DEL V SETTORE

Visto l’articolo n°51 della legge 8 giugno 1990 n°142, recepita con modifiche dall’articolo n°1 della Legge Regionale del 11.12.91, n°48;

Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l’art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;

Visto l’art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;

Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene Ambientale al 3° servizio;

Rilevato che per il 5° settore la posizione organizzativa è stata conferita all’Architetto Sandro D’Arpa;

Visto il vigente O. A. EE. LL. in Sicilia;

Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d’ambito;

Visto l’articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di richiedere alla società d’ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l’igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;

Vista la nota trasmessa da questa Amministrazione per mezzo fax n°18335 del 21/11/09 con la quale si chiede all’ATO PA1 un preventivo per la pulizia degli scali di alaggio ricadenti nell’area portuale;

Visto il preventivo di spesa n°231 0 2009 2186 del 23/11/09 della “TEMPORARY “ trasmesso per mezzo fax dalla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. il 23/11/09 n°12640 con la quale la società d’ambito comunica la tariffa oraria da applicare per ogni ora di effettivo lavoro svolto ammonta ad € 18,60;

Considerato che necessita di continuare una pulizia approfondita degli scivoli di alaggio, della scogliera e del verde pubblico posto in adiacenza all’area portuale giusta Legge Regionale 25/93, Decreto Legislativo 22/97 e circolare emessa dall’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente il 08/05/09 n°35792 Ritenuto, pertanto, di potere prolungare l’affidamento del servizio alla società indicata in oggetto imputando la somma complessiva di 3.720,00 sul capitolo 1261 “Servizio smaltimento rifiuti e interventi straordinari igiene ambientale” del corrente bilancio che ha uno stanziamento di €. 804.097,60;

Visto il corrente bilancio;

D E T E R M I N A

per i motivi in premessa specificati:

1) di prolungare l’affidamento alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4, per la pulizia degli scivoli di alaggio e della scogliera, aree ubicate all’interno del porto e la pulizia degli spazi destinati a verde posti in adiacenza all’area portuale, per giorni 40 lavorativi con l’orario di cinque ore giornaliere per cinque giorni alla settimana da suddividere per la pulizia degli scali di alaggi, della scogliera e del verde pubblico;

2) il prolungamento della pulizia ha inizio dalla data di esecutività della presente determina e non prima del 01/02/10 e non oltre il 31/03/10 per 40 giorni lavorativi, alle condizioni di cui alla nota n°12640 del 23/11/09.

3) imputare la somma complessiva di 3.720,00 sul capitolo 1261 “Servizio smaltimenti rifiuti e interventi straordinari igiene ambientale” del corrente bilancio che ha uno stanziamento di €. 804.097,60;.

4) dare atto che trattasi di attività indispensabile stante che la zona portuale (scivoli di alaggio e scogliera) e le aree destinate a verde non risultano incluse nell’affidamento del servizio di igiene ambientale e che nell’area portuale gravitano sia imbarcazioni da diporto che le imbarcazioni della locale marineria.

Il Responsabile del 3° Sevizio

Arch. Giovanni Albert

Il Responsabile del V Settore

Arch. Sandro D’Arpa

Si attesta la regolarità contabile e la relativa copertura finanziaria ai sensi dell’ articolo n°49, comma 1° e dell’articolo n°151, comma 4°, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n°267.

IMP N…………….

Il Responsabile del Servizio Finanziario

Rag. Biagio Fontanetta

Prolungamento affidamento servizio di pulizia degli scivoli di alaggio e della zona portuale alla Servizi Comunali Integrati R. S. U. s.p.a. (ATO PA1) con sede sociale a Partinico via E. Mattei, n°4.

Atto numero 09 del 01-02-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 009.10 MANUTENZIONE.pdf (19 kb)



*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Non chiamiamoli più rifiuti!
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?
*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?
*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri
*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Libertà di Stampa e Regime
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni
*Mi Illumino di Incenso
*SINDACO: Punito perchè virtuoso
*Lombardo: "Ecco i nemici del cambiamento"
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*FEDERALISMO Demaniale
*Piccolo apologo sul paese illegale
*Indagato il sindaco Cammarata per la discarica di Bellolampo
*Sicilia i Termovaloroizzatori "puzzano" di mafia


COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Provincia di Palermo

ORDINANZA N. 27 DEL 07 aprile 2010

IL SINDACO

Premesso:

Che questo Comune fa parte del A.T.O. PA1, che gestisce per mezzo della Società

Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.A., la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti;

Che la stessa, così come accertato da quest’ufficio tecnico comunale e ripetutamente segnalato, non provvede da diversi giorni alla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani di questo Comune, né allo svuotamento dei contenitori posti nelle aree esterne all’abitato a causa della chiusura della discarica sita nel Comune di Partinico in c.da Baronia-Provenzano così come comunicato dalla stessa società d’ambito con nota prot. n. 3315/PUG del 16.03.2010;

Che con nota prot. n. 3315/PUG del 16.03.2010 la società d’ambito ha dato l’assenso a questo comune a conferire i rifiuti presso altra discarica diversa da quella di Partinico;

Che con nota prot. 4267 del 19/03/2010 è stato chiesto all’ATO di poter smaltire con mezzi reperiti da questo Comune, i rifiuti solidi urbani presso la discarica di Bellolampo, con importo comprensivo di IVA al 10% unitario di € 107,744 per tonnellata;

Che dalla mancata raccolta consegue che l’intero centro abitato risulta invaso dai sacchetti di spazzatura depositati sui marciapiedi, luogo di regolare deposito, nonché, nelle aree extraurbane, accumulati all’interno dei contenitori ed in ampi spazi esterni agli stessi;

Che la situazione sopra descritta sta ingenerando notevoli rischi per la salute pubblica e per l’ambiente a seguito dell’emissioni di miasmi derivanti dalla decomposizione dei rifiuti organici, nonché intralcio al traffico veicolare causato dallo spargimento degli stessi nelle sedi stradali;

Che ripetutamente si è proceduto a sollecitare la società Servizi Comunali Integrati R.S.U. affinché la stessa desse immediata risoluzione alla situazione di emergenza creatasi;

Che di detta situazione di emergenza e dei conseguenti rischi per la salute pubblica ed ambientale è stata più volte informata la Prefettura di Palermo nonché l’Azienda Sanitaria Provinciale Palermo 6;

Che dalla predetta nota si evince che la situazione di emergenza conseguente alla mancata raccolta dei rifiuti, è destinata a protrarsi, per cui quest’Amministrazione deve farsi carico di predisporre in proprio idonei ed urgenti interventi tesi a fronteggiare l’emergenza ed a salvaguardare e tutelare la salute pubblica e l’ambiente;

Che, a tal uopo, è necessario procedere ad affidare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a ditte operanti nel settore, nonché disporre il conferimento di detti rifiuti nella discarica di Bellolampo di Palermo;

Che ogni onere conseguente agli affidamenti di che trattasi verrà corrisposto direttamente da questo Comune alle Ditte affidatarie e all’Ente gestore della discarica di Bellolampo nel Comune di Palermo, con rivalsa sugli importi da corrispondere alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.;

Rilevato che, a seguito di appositi contatti telefonici formalizzati a mezzo fax sono state individuate quali ditte disponibili a provvedere con decorrenza immediata alla raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., la ditta Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto e la ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini, già aggiudicatari di un contratto di nolo a caldo con l’ATO, giusto preventivo del 20/03/2010 ricevuto per fax agli atti di questo ufficio, nella stessa data, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 650 oltre IVA al 10% comprendente servizio di raccolta, trasporto e conferimento in discarica di Bellolampo sita nel comune di Palermo, ed ogni altro onere occorrente per dare corso alla raccolta dei rifiuti mediante svuotamento dei contenitori stradali e raccolta dei cumuli presenti sulle sedi stradali, esclusi gli oneri per l’accesso alla discarica, ed € 50 orari oltre IVA al 10% per il nolo a caldo di una minipala con benna ed autista;

Ritenuto che, per quanto sopra esposto, ricorrono i presupposti per l’adozione di un provvedimento contingibile ed urgente teso a prevenire pericoli per l’incolumità pubblica derivanti dall’attuale emergenza rifiuti; considerato che ad oggi il servizio di raccolta dei rifiuti da parte dell’ATO non è stato ancora ripreso, e che perdura la necessità di intervenire in via sostitutiva;

vista la precedente ordinanza sindacale n. 25 del 20 marzo 2010;

Visti gli artt.32 della L.n.833/78, 40 della L.R. n.30/93 e 4 del Decreto dell’Assessorato Regionale alla Sanità del 18.11.1994, che individuano nel Sindaco l’Organo competente all’emanazione di ordinanze di carattere contingibile ed urgente in materia di igiene e sanità pubblica;

Visto l’O.A.EE.LL. vigente nella Regione Siciliana;

Visto l’art.191 del D.L.vo 152/2006;

ORDINA

Nel permanere dell’emergenza rifiuti come sopra descritta di:

1. Prorogare fino al 07 aprile 2010 l’attività di raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., sostituendosi alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A., gestore del servizio nell’ambito dell’ATO PA1, con le modalità attualmente in essere e di cui meglio in premessa.

2. Affidare alle imprese Cucchiara s.r.l. con sede in Borsetto e Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini iI servizio di raccolta dei RR.SS.UU. che verrà espletato con i mezzi ed il personale ritenuti necessari, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 650 oltre IVA per ogni unità di raccolta, ed € 50 orarie oltre IVA per il nolo a caldo di una minipala con benna ed autista.

3. Conferire i rifiuti raccolti dalle Imprese sopra indicate presso la discarica di Bellolampo sita nel comune di Palermo, impegnandosi a sostenere direttamente ed immediatamente i costi di smaltimento così come fissati in via generale.

4. Disporre che il responsabile del settore tecnico provveda ad assumere adeguato impegno di spesa necessario per il pagamento del costo del servizio di raccolta per le ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borsetto e ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e di conferimento alla discarica di Bellolampo nel comune di Palermo.

5. Disporre, altresì, che detto importo sia imputato al capitolo del corrente Bilancio di previsione in atto previsto per il pagamento del servizio alla Servizi Comunali Integrati S.p.A., stante che alla stessa non verranno corrisposti i compensi riferiti ai giorni di mancato servizio. Parimenti verranno addebitati alla società Servizi comunali Integrati eventuali maggiori costi che dovessero derivare dal presente affidamento.

6. Trasmettere la presente Ordinanza, ciascuno per la propria competenza:

o Alle ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borsetto e ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini;

o Ente gestore della discarica di Bellolampo;

o Ente Gestore della discarica di Partinico

o Alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.

o Al Responsabile del Settore Tecnico

o Al Comandante della P.M.

e, per conoscenza:

Al sig. Prefetto di Palermo, alla Compagnia Carabinieri di Carini, per il tramite del Comandante della locale Stazione, all’Azienda Sanitaria Provinciale 6 di Palermo

– Dipartimento di prevenzione medico, al Presidente della Regione,

all’Assessorato Regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità

–Dipartimento Regionale dell’acqua e dei rifiuti

IL SINDACO

Prof. Gaspare Portobello

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti

Atto numero 27 del 08-04-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE Allegato: ORDINANZA N.27.pdf (39 kb)

Liquidazione fattura n. 2010/VS/61 del 08/04/2010 per il conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 40 del 15-04-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 040.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Provincia di Palermo

90040 - Largo C. Colombo, n°3 Telefono e Fax n° 091/8617214

Settore V “Tecnico” Servizio 3° “Igiene Ambientale”

Determinazione del Responsabile del V Settore n 40 del 15 aprile 2010

OGGETTO: liquidazione fattura n. 2010/VS/61 del 08/04/2010 per il conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la

discarica di Bellolampo.

IL RESPONSABILE DI SETTORE

Visto l’art. 51 della legge 8 giugno 1990, n°142, recepita con modifiche dall’art.1 della L.R. 11.12.1991, n°48;

Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l’art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;

Visto l’art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;

Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene Ambientale al 3° servizio;

Rilevato che per il III e V settore la posizione organizzativa è stata conferita all’arch. Sandro D’Arpa;

Visto il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d’ambito;

Visto l’articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di richiedere alla società d’ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l’igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;

Vista l’Ordinanza del Sindaco n. 25 del 20 marzo 2010 con la quale affida alle ditte Cucchiara e Rubbino l’espletamento straordinario del servizio di raccolta dei RR.SS.UU.;

Viste le determine del responsabile del V settore nn. 29 del 20/03/2010, 33 del 30/04/2010 e 38 del 07/04/2010 con le quali sono state impegnate le necessarie somme pari ad € 45.000 ed è stato affidato l’incarico per la raccolta, il trasporto ed il conferimento dei rifiuti solidi urbani presso la discarica pubbilca di Bellolampo;

Vista la fattura n. 2010/VS/61 del 08/04/2010 emessa dalla AMIA s.p.a. con sede in Palermo, via Pietro Nenni n. 28 – 90146 Palermo partita IVA e codice fiscale 04797190826, per il conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani presso la discarica di Bellolampo per l’importo complessivo pari ad € 28.201,76;

Visto il corrente bilancio in corso di formazione;

D E T E R M I N A

per i motivi in premessa specificati:

1. liquidare la somma complessiva di € 28.201,76 (ventottomiladuecentouno/76) sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione. 2. Dare atto che trattasi di attività indispensabile stante la grave situazione di emergenza in cui versa tutto il territorio di Isola delle Femmine;

3. Dare atto che tale somma verrà recuperata dalle somme fatturate dalla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4.

Imp. 392/2010

Il Responsabile del V Settore

Arch. Sandro D’Arpa





COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Provincia di Palermo

ORDINANZA N. 21 DEL 5 MARZO 2010

IL SINDACO

Premesso:

Che questo Comune fa parte del A.T.O. PA1, che gestisce per mezzo della Società Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.A., la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti;

Che, per motivi gestionali interni alla predetta società, la stessa, così come accertato da quest’ufficio tecnico comunale e ripetutamente segnalato, non provvede da diversi giorni alla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani di questo Comune, né per la parte del servizio effettuata “porta a porta” all’interno del centro abitato, nè allo svuotamento dei contenitori posti nelle aree esterne all’abitato;

Che dalla mancata raccolta consegue che l’intero centro abitato risulta invaso dai sacchetti di spazzatura depositati sui marciapiedi, luogo di regolare deposito, nonché, nelle aree extraurbane, accumulati all’interno dei contenitori ed in ampi spazi esterni agli stessi;

Che la situazione sopra descritta sta ingenerando notevoli rischi per la salute pubblica e per l’ambiente a seguito dell’emissioni di miasmi derivanti dalla decomposizione dei rifiuti organici, nonché intralcio al traffico veicolare causato dallo spargimento degli stessi nelle sedi stradali;

Che ripetutamente si è proceduto a sollecitare la società Servizi Comunali Integrati R.S.U. affinché la stessa desse immediata risoluzione alla situazione di emergenza creatasi;

Che di detta situazione di emergenza e dei conseguenti rischi per la salute pubblica ed ambientale è stata più volte informata la Prefettura di Palermo nonché l’Azienda Sanitaria Provinciale Palermo 6;

Che, con prot. n.2824 in data odierna, acquisita a questo pro.gen.le in pari data al n.3469, la Servizi Comunali Integrati S.p.a. ha comunicato di non disporre di risorse finanziarie, automezzi idonei e personale in grado di assicurare il servizio “che è allo stato fermo”;

Che dalla predetta nota si evince che la situazione di emergenza conseguente alla mancata raccolta dei rifiuti, è destinata a protrarsi, per cui quest’Amministrazione deve farsi carico di predisporre in proprio idonei ed urgenti interventi tesi a fronteggiare l’emergenza ed a salvaguardare e tutelare la salute pubblica e l’ambiente;

Che, a tal uopo, è necessario procedere ad affidare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a ditte operanti nel settore, nonché disporre il conferimento di detti rifiuti nella discarica di contrada Provengano-Baronia nel Comune di Partinico;

Che ogni onere conseguente agli affidamenti di che trattasi verrà corrisposto direttamente da questo Comune alle Ditte affidatarie e all’Ente gestore della discarica di contrada Provengano-Baronia nel Comune di Partinico, con rivalsa sugli importi da corrispondere alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.;

Rilevato che l’U.T.C., a seguito di appositi contatti ha individuato quali ditte disponibili a provvedere con decorrenza immediata alla raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., le ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e ditta AL.TA. servizi s.r.l. con sede in Borgetto, giusto preventivo del 05/03/2010 ricevuto per fax alle ore 14.08, acquisito al prot. n. 3483 nella stessa data, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 650 oltre IVA al 10% comprendente servizio di raccolta, trasporto e conferimento in discarica di contrada Provengano-Baronia sita nel comune di Partinico (esclusi oneri di conferimento), occorrenti per dare corso alla raccolta dei rifiuti mediante svuotamento dei contenitori;

Ritenuto che, per quanto sopra esposto, ricorrono i presupposti per l’adozione di un provvedimento contingibile ed urgente teso a prevenire pericoli per l’incolumità pubblica derivanti dall’attuale emergenza rifiuti;

Visti gli artt.32 della L.n.833/78, 40 della L.R. n.30/93 e 4 del Decreto dell’Assessorato Regionale alla Sanità del 18.11.1994, che individuano nel Sindaco l’Organo competente all’emanazione di ordinanze di carattere contingibile ed urgente in materia di igiene e sanità pubblica,

Visto l’O.A.EE.LL. vigente nella Regione Siciliana;

Visto l’art.191 del D.L.vo 152/2006;

ORDINA

Nel permanere dell’emergenza rifiuti come sopra descritta di:

1. Intervenire nell’attività di raccolta e smaltimento dei RR.SS.UU., sostituendosi alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A., gestore del servizio nell’ambito dell’ATO PA1, per il periodo di inadempienza contrattuale della predetta Società, mediante affidamento del servizio di che trattasi da eseguirsi con le modalità attualmente in essere e di cui meglio in premessa.

2. Affidare alle imprese Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e AL.TA. servizi s.r.l. con sede in Borgetto iI servizio di raccolta dei RR.SS.UU. che verrà espletato con i mezzi ed il personale ritenuti necessari, dietro corresponsione di un compenso giornaliero di € 650 oltre IVA per ogni unità di raccolta.

3. Conferire i rifiuti raccolti dalle Imprese sopra indicate presso la discarica di contrada

Provengano-Baronia sita nel comune di Partinico, impegnandosi a sostenere direttamente ed immediatamente i costi di smaltimento così come fissati in via generale.

4. Dare atto che il servizio come sopra affidato dovrà cessare il giorno successivo a quello in cui la Servizi Comunali Integrati S.p.A. avrà dato comunicazione della propria disponibilità a riprendere il servizio. Ad ogni buon conto viene fissata quale durata massima del presente affidamento un periodo di giorni 15.

5. Disporre che il responsabile del settore tecnico provveda ad assumere adeguato impegno di spesa necessario per il pagamento del costo del servizio di raccolta per le ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e ditta AL.TA. servizi s.r.l. con sede in Borgetto e di conferimento alla discarica di Partinico contrada Provengano-Baronia.

6. Disporre, altresì, che detto importo sia imputato al capitolo del corrente Bilancio di previsione in atto previsto per il pagamento del servizio alla Servizi Comunali Integrati S.p.A., stante che alla stessa non verranno corrisposti i compensi riferiti ai giorni di mancato servizio. Parimenti verranno addebitati alla società Servizi comunali Integrati eventuali maggiori costi che dovessero derivare dal presente affidamento.

7. Trasmettere la presente Ordinanza, ciascuno per la propria competenza: o Alle ditte Cucchiara s.r.l. con sede in Borgetto, ditta Rubbino s.n.c. con sede in Terrasini e ditta AL.TA. servizi s.r.l. con sede in Borgetto;

o Ente Gestore della discarica di Partinico

o Alla Società Servizi Comunali Integrati S.p.A.

o Al Responsabile del Settore Tecnico

o Al Comandante della P.M.

e, per conoscenza:

Al sig. Prefetto di Palermo, alla Compagnia Carabinieri di Carini, per il tramite del Comandante della locale Stazione, all’Azienda Sanitaria Provinciale 6 di Palermo – Dipartimento di prevenzione medico, al Presidente della Regione, all’Assessorato Regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità –

Dipartimento Regionale dell’acqua e dei rifiuti

IL SINDACO

Prof. Gaspare Portobello

ORDINANZA DEL SINDACO - Emergenza rifiuti Atto numero 21 del 05-03-2010

Tipo di Atto: ORDINANZE Allegato: ORDINANZA N.21.pdf (19 kb)

Ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 33 del 30-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 033.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Provincia di Palermo

90040 - Largo C. Colombo, n°3 Telefono e Fax n° 091/8617214

Settore V “Tecnico” Servizio 3° “Igiene Ambientale”

Determinazione del Responsabile del V Settore n 33 del 30 marzo 2010

OGGETTO: ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo..

IL RESPONSABILE DI SETTORE

Visto l’art. 51 della legge 8 giugno 1990, n°142, recepita con modifiche dall’art.1 della L.R. 11.12.1991, n°48;

Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l’art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;

Visto l’art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;

Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene Ambientale al 3° servizio;

Rilevato che per il III e V settore la posizione organizzativa è stata conferita all’arch. Sandro D’Arpa;

Visto il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d’ambito;

Visto l’articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di richiedere alla società d’ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l’igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;

Vista la nota trasmessa da questa Amministrazione per mezzo fax n°18335 del 21/11/09 con la quale si chiede all’ATO PA1 un preventivo per la pulizia degli scali di alaggio ricadenti nell’area portuale;

Vista l’Ordinanza del Sindaco n. 25 del 20 marzo 2010 con la quale affida alle ditte Cucchiara e Rubbino l’espletamento straordinario del servizio di raccolta dei RR.SS.UU.;

Considerato che per la raccolta, il trasporto dei RR.SS.UU. e gli oneri di conferimento alla discarica era stato previsto un costo di € 25.000,00 (venticinquemila) inclusa IVA al 10%, salvo conguagli finali, e che lo stesso, dai formulari fino ad ora raccolti, risulta insufficiente;

Ritenuto, pertanto, di dovere impegnare l’ulteriore somma di € 20.000 (ventimila) per il costo da sostenere per la raccolta dei RR.SS.UU., il trasporto ed il conferimento degli stessi presso la discarica di Bellolampo gestita dall’AMIA s.p.a. imputando l’ulteriore somma di € 20.000,00 (ventimila) sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione, che presenta il necessario stanziamento;

Visto il corrente bilancio in corso di formazione;

D E T E R M I N A

per i motivi in premessa specificati:

1. Imputare l’ulteriore somma di € 20.000,00 (ventimila) sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione.

2. Dare atto che trattasi di attività indispensabile stante la grave situazione di emergenza in cui versa tutto il territorio di Isola delle Femmine;

3. Accettare il costo unitario per lo smaltimento e trattamento richiesto dall’Ente gestore della discarica di Bellolampo, pari ad € 104,744 IVA compresa al 10% per tonnellata.

Imp. 392/2010

Il Responsabile del V Settore

Arch. Sandro D’Arpa

Impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo.

Atto numero 29 del 20-03-2010

Tipo di Atto: DETERMINA SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

Allegato: DET. 029.10 MANUTENZIONE.pdf (31 kb)

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE Provincia di Palermo

90040 - Largo C. Colombo, n°3 Telefono e Fax n° 091/8617214

Settore V “Tecnico” Servizio 3° “Igiene Ambientale”

Determinazione del Responsabile del V Settore n 29 del 20 marzo 2010

OGGETTO: ulteriore impegno di spesa per il trasporto e conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di

Bellolampo..

IL RESPONSABILE DI SETTORE

Visto l’art. 51 della legge 8 giugno 1990, n°142, recepita con modifiche dall’art.1 della L.R. 11.12.1991, n°48;

Visto il Decreto Legislativo 3 febbraio 1993 n°29 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l’art. 6 della legge 15 maggio 1997, n°77;

Visto l’art. 2 della legge regionale 7 settembre 1998, n°23;

Vista la deliberazione n°30 del 7 febbraio 2005 con la quale la Giunta Comunale ha modificato la struttura organizzativa del Comune, spostando il Servizio di Igiene Ambientale al 3° servizio;

Rilevato che per il III e V settore la posizione organizzativa è stata conferita all’arch. Sandro D’Arpa;

Visto il vigente O.A.EE.LL. in Sicilia;

Premesso che in data 14 gennaio 2005 questo Comune ha sottoscritto il contratto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti alla Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a. con sede in Partinico, Via E. Mattei, n°4;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale n°100 del 30 maggio 2005 con la quale si avvia il conferimento della gestione integrata dei rifiuti alla predetta società d’ambito;

Visto l’articolo n°6 del suddetto contratto che riserva la possibilità al Comune di richiedere alla società d’ambito nuovi servizi e servizi occasionali non indicati nel vigente Piano Industriale riguardante l’igiene ambientale, concordando di volta in volta con la società in questione gli aspetti tecnici ed economici dei servizi richiesti;

Vista la nota trasmessa da questa Amministrazione per mezzo fax n°18335 del 21/11/09 con la quale si chiede all’ATO PA1 un preventivo per la pulizia degli scali di alaggio ricadenti nell’area portuale;

Vista l’Ordinanza del Sindaco n. 25 del 20 marzo 2010 con la quale affida alle ditte Cucchiara e Rubbino l’espletamento straordinario del servizio di raccolta dei RR.SS.UU.;

Considerato che per la raccolta ed il trasporto dei RR.SS.UU. è previsto un costo di € 10.000,00 (diecimila) inclusa IVA al 10%, salvo conguagli finali;

Considerato che gli oneri per il conferimento dei RR.SS.UU. presso la discarica di Bellolampo gestita dall’AMIA s.p.a. è previsto un costo di € 15.000,00 (quindicimila) inclusa IVA al 10%, salvo conguagli finali;

Ritenuto, pertanto, di potere imputare il costo da sostenere per la raccolta dei RR.SS.UU., il trasporto ed il conferimento degli stessi presso la discarica di Bellolampo gestita dall’AMIA s.p.a. imputando la somma presuntiva di € 25.000,00 sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione, che presenta il necessario stanziamento;

Visto il corrente bilancio in corso di formazione;

D E T E R M I N A

per i motivi in premessa specificati:

1. Imputare la somma complessiva di € 25.000,00 sul capitolo 1261 “spese per il trasporto, conferimento e smaltimento dei RR.SS.UU.” del corrente bilancio in corso di formazione.

2. Dare atto che trattasi di attività indispensabile stante la grave situazione di emergenza in cui versa tutto il territorio di Isola delle Femmine;

3. Accettare il costo unitario per lo smaltimento e trattamento richiesto dall’Ente gestore della discarica di Bellolampo, pari ad € 104,744 IVA compresa al 10% per tonnellata.

Imp. 392/2010

Il Responsabile del 5° Settore

Arch. Sandro D’Arpa





*Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali
*Il Vespro Mese di Giugno: Isola delle Femmine fare chiarezza in consiglio pag.10.11.12 e la rubrica Caro “Sindaco” Portobello Professore Gaspare pag 40 e 41
*Isola delle Femmine Marittimi in agitazione per grave crisi occupazionale
*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Arrivano i Commissari ad Acta per Bilanci Consuntivi 2009
*CANTIERI LAVORO
*Servizio Idrico Legge Finanziaria Regione Sicilia 11/2010 art 49
*Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti?
*Munnezza a Isola : Costi Determine Ordinanze Impegni di Spesa
*Tutti all’Harry’s Bar per discutere l’appalto
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Isola delle Femmine: Chi è lo sciacallo?
*Berlusconi: “..magari gli viene in mente di sparargli un colpo in testa”
*Berlusconi e le toghe rosse
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?

*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Non chiamiamoli più rifiuti!
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?
*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?
*Cemento: la "Colata" che ha sepolto Nord e Sud Italia
*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri
*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Libertà di Stampa e Regime
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni
*Mi Illumino di Incenso
*ATO Idrico gara da Rifare
*SINDACO: Punito perchè virtuoso
*Lombardo: "Ecco i nemici del cambiamento"
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*FEDERALISMO Demaniale
*Piccolo apologo sul paese illegale
*Indagato il sindaco Cammarata per la discarica di Bellolampo
*Sicilia i Termovaloroizzatori "puzzano" di mafia
*Presentazione del Rapporto sulle tecniche trattamentio rifiuti
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*Attuazione Art. 4 Legge4/3/2009, n. 15, ricorso per l'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici.
*BANCA D’ITALIA Relazione Annuale
*"Sindaco" Gaspare Portobello Mafia o Antimafia
*Sindaco Portobello: Chi è lo sciacallo?
*Rapporto sulle tecniche di trattamento dei rifiuti

Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali


Un esposto denuncia per deturpamento delle bellezze naturali di Isola delle Femmine, sarà presentato ai Carabinieri della locale stazione dal gruppo consiliare di opposizione “Rinascita Isolana”. A comunicarlo con una nota è lo stesso movimento politico, che addita la gestione del servizio di raccolta rifiuti in paese, amministrata anche ad Isola delle Femmine dall’Ato Palermo 1. Da tempo la cittadina marinara –scrive Rinascita Isolana- è invasa da tonnellate di rifiuti, che insistono – in cumuli di notevoli dimensioni – in diverse aree dell’abitato, nella zona costiera e lungo la Strada Statale 113 - in prossimità dello svincolo autostradale dell’A 29 – determinando –sottolinea- un indubbio e avvilente scempio visivo e producendo esalazioni maleodoranti. Ciò non solo rappresenta un serio pericolo per la salute dei cittadini e per la circolazione stradale, -si legge ancora nella nota del movimento politico- ma costituisce anche un sicuro vulnus alle bellezze naturali isolane e al connesso diritto di abitanti e visitatori di goderne. In particolare, si registra un’elevata concentrazione di rifiuti lungo la costa, -dichiara il gruppo consiliare di opposizione- all’interno dell’Area Marina Protetta – Riserva Naturale Orientata Capo Gallo/Isola delle Femmine, in prossimità della Torre Saracena; inoltre una sorta di discarica di almeno 50 mq.
Continua su….

http://isolapulita.blogspot.com/2010/06/isola-delle-femmine-munnezza-in-attesa.html

AMBIENTE, CUTINO, DANNO ERARIALE, DEBITO VERSO ATO PA1, DIONISI, DISCARICHE, giucastro, ISOLA DELLE FEMMINE, ISOLE ECOLOGICHE, PALAZZOLO, PALazzotto, PORTOBELLO, RACCOLTA DIFFERENZIATA, RISO, SALUTE,Munnezza




ATO PA1 il rattoppo dell'emergenza rifiuti
I sindaci Proprietari nonché clienti dell’ATO PA1 hanno firmato l’ennesimo piano Che prevede per ogni Comune Proprietario e cliente il versamento di quote mensili più alte fino a ottobre, allo scopo di adeguare il servizio di raccolta dell’immondizia al notevole aumento della popolazione nel territorio che si verifica con l’arrivo dell’estate.
Il presidente dell’ATO PA1, che i Comuni Proprietari/Clienti hanno nominato, Giacomo Palazzolo ha intimato ai sindaci che è necessario versare le quote mensili puntualmente e avviare tempestivamente una massiccia campagna di raccolta differenziata porta a porta, per separare i rifiuti secchi da quelli umidi.
Alla prossima riunione dei Sindaci Proprietari/Clienti dell’ATO PA1 revocheranno dall’incarico il Consiglio D’amministrazione da loro eletto!
Cittadini è una bella presa per il CULO non trovate?
http://isolapulita.blogspot.com/2010/06/isola-delle-femmine-munnezza-in-attesa.html







*I PACCHI DELL'AMBIENTALISTA rosso-verde-arancione

*M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche

*M.A.M. s.n.c. Progetto di Variante ed Elezioni Amministrative

*DELIBERE CONSIGLIO COMUNALE

*Rapporto ecomafia 2008 - Sicilia, ciclo dei rifiuti, la monnezza è “Cosa Nostra”


*RACCOLTA DIFFERENZIATA E RICICLO

La resa alla povertà degli amministratori di Isola delle Femmine

Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2009
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2008
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2007
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2006
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2005
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2004
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2003
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2002
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2001
Dossier Comuni Ricicloni - edizione 2000


Scarica il bando di partecipazione
Scarica la scheda di partecipazione
Scarica il file in formato excel (solo per i consorzi di comuni)


Scarica l'ordinanza tipo per il divieto di commercializzazione dei sacchetti monouso non biodegradabili: esempio 1, esempio 2, esempio 3


L'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA APPROVA LA LEGGE SUI RIFIUTI
M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche
ISOLA ecologica PIANO Levante CANTIERI lavoro M.A.M. Pizzerie e........
La Lega Nord con un emendamento approva la soppressione degli ATO
A.T.O. A.P.S. SERVIZI PRIVATIZZAZIONI ONERI E COSTI
Ambiente e politica ad Isola delle Femmine
LA COLPA DEI SINDACI NEL FALLIMENTO DEGLI ATO
Almeno 200 comuni siciliani rischiano il commissariamento La Riforma degli A.T.O.
A.T.O. A.P.S. SERVIZI PRIVATIZZAZIONI ONERI E COSTI
Rifiuti Regione Comuni Raccolta differenziata Circ 16/09
I Comuni Finanziati per Ripianare i conti Raccolta rifiuti
ATO RIFIUTI GESTIONE COSTI E DEBITI
A.T.O. "NON CI SONO SOLDI" I DEBITI DEI COMUNI
Le sorti dell'indagine sull'Amia appese alla querela del sindaco
Restituire le somme pagate indebitamente per mancata depuratore
RIMBORSI T.A.R.S.U. E T.I.A.
PARENTOPOLI
NASCE L'ATO DELL'ACQUA DEL PALERMITANO
Acque Potabili Siciliane A.T.O Rifiuti





Mafia Isola delle Femmine?

Promemoria per il geologo “Assessore” dr. Marcello Cutino (ambientalista a cunvinienza )

DECRETO LEGISLATIVO 18 agosto 2000, n. 267 articolo 78 comma 2

2. Gli amministratori di cui all'articolo 77, comma 2, devono astenersi dal prendere parte alla discussione ed alla votazione di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti o AFFINI sino al QUARTO GRADO. L'obbligo di astensione non si applica ai provvedimenti normativi o di carattere generale, quali i piani urbanistici, se non nei casi in cui sussista una correlazione immediata e diretta fra il contenuto della deliberazione e specifici interessi dell'amministratore o di parenti o affini fino al quarto grado.

Art. 78 Affinità

L'affinità è il vincolo tra un coniuge e i parenti dell'altro coniuge.

Nella linea e nel grado in cui taluno è parente d'uno dei due coniugi, egli è affine dell'altro coniuge.

L'affinità non cessa per la morte, anche senza prole, del coniuge da cui deriva, salvo che per alcuni effetti specialmente determinati (434). Cessa se il matrimonio è dichiarato nullo, salvi gli effetti di cui all'art. 87, n. 4.

Sono affini di primo grado il suocero, genero e nuora. Sorella e fratello della moglie sono affini di secondo grado. La zia o lo ZIO della MOGLIE sono affini di TERZO GRADO. Il cugino della moglie o del marito è affine di quarto grado ed è quindi escluso dai benefici lavorativi.

(e come dice il Signor Presidente del Consiglio non ne parliamo più)
*Relazione Commissione Parlamentare Antimafia 1985
*Relazione che la Commissione parlamentare Antimafia approva seduta 6 dicembre 2000
*Copacabana Di Trapani Isola delle Femmine .............
*GESTIONE beni confiscati legge 109 7 marzo 96 *PORTOBELLO CUTINO PALazzotto E IL GRUPPO Progetto destinano il bene confiscato
*Caserma dei Carabinieri Isola delle Femmine Opere Triennali
*Sequestro beni mafiosi a Isola delle FemmineMaxisequestro tra cui appartamento a Isola delle Femmine
*Ordinanza 67/R.O. 4.12.05 di Sospensione dei lavori

*ROS sequestrano 15 milioni di beni ai mafiosi tra Palermo Cinisi Carini Isola delle Femmine

*LA DEFICIENZA DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA?

*ISOLA ecologica PIANO Levante CANTIERI lavoro M.A.M. Pizzerie e........

*M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche
*APPROVATI CANTIERI DI LAVORO
*LICENZA EDILIZIA IN SANATORIA VASSALLO ANTONIETTA MAGGIO/09
*Licenza Edilizia Riso Rosaria 26 Novembre 09 Dionisi Vincenzo

*Licenza Edilizia 1 del 2010 Lucido Coniglio Puglisi Baldassare
*Licenze Edilizie Crivello Crivello Costanzo Sorelle Pomiero Progettista geom Impastato Giovanni Amministratore
*P.R.G. e Comparto 1 di Isola delle Femmine
*Hotel Saracen Isola Ufficio Tecnico Comunale e………..
*L'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA APPROVA LA LEGGE SUI RIFIUTI
*Ordinanza Sindacale affidamento Raccolta Rifiuti ditta AL.TA. s.r.l.

*La resa alla povertà degli amministratori di Isola delle Femmine




A.T.O. PA1 A.P.S.

Nel tempo abbiamo parlato di: Raccolta Rifiuti, ambiente, Italcementi, Aria irrespirabile, Privatizzazione dei Servizi, Gestione Acque e Qualità delle nostre acque, Inquinamento delle falde acquifere Raffo Rosso, Siti di Importanza della Comunità Europea SIC, Autorizzazione Integrata Ambientale, Piano Regolatore Generale, Cementificazione della fascia costiera, Alga Rossa,Tariffe, Parentopoli, Voto di Scambio, Rappresentanza negli Ambiti territoriali, Raccolta differenziata, Amministratori ciechi, La vita in diretta, Isola Pulita, Isola ecologica, SICAR, Incendio alla SICAR, Assessori all'ambiente Portobello, Wind Shear, Inquinamento da cromo esavalente, Tumori, Malattie collegate all'ambiente, leggi, disposizioni, querele, ricorsi, denunce, esposti..............
Promemoria per il “Sindaco” Professore Gaspare Portobello

Il giorno 20 del mese di novembre dell’anno 2007, presso il Palazzo dei Carmelitani di Partinico, Lei Signor “Sindaco” professore Gaspare Portobello partecipa all’assemblea straordinaria della “Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.a.”, la Sua partecipazione in quanto facente parte del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE titolare di una quota pari al 4,726 (quattro virgola settecentoventisei per cento) del CAPITALE SOCIALE. Signor “Sindaco” Lei a partire da quella data risulta essere AZIONISTA (comproprietario) dell’azienda in questione. Naturalmente in qualità di “Sindaco” legale rappresentante del “Comune di Isola delle Femmine” Piazza Duca degli Abruzzi (così come risulta a pagina 8 dell’atto che LEI ha firmato). Quindi faccia un attimo più di attenzione quando addossa la responsabilità del disservizio all'A.T.O. (per favore non si dia la zappa sui piedi)
*Ambiente e politica ad Isola delle Femmine





AMBIENTE. L’argomento ambiente a Isola delle Femmine è alla base della “carriera” politica dei nostri attuali amministratori oltre che di qualche funzionario comunale. Ne sanno qualcosa il nostro attuale “Sindaco” professore Gaspare Portobello l’attuale Assessore all’ambiente geologo dr. Marcello Cutino, il funzionario passato ad altri incarichi. Qualcuno deve poi DIRE ai cittadini dell'isola ecologica: I sondi Spesi, se ha mai avuto un collaudo e come mai non è funzionante. Mi rendo conto che le domande non sono nuove: le aveva già poste il suocero dell'"Assessore" geologo Cutino. Forse conviene non parlarne visto il progetto pizzerie della M.A.M. snc di cui è progettista l'attuale ex oppositore Vice Pres Del C.C. geom Vincenzo Dionisi.
Per Noi Cittadini l’ambiente l’abbiamo e continuiamo a subirlo in termini di salute, di livello della qualità della vita, della vivibilità e fruibilità delle bellezze naturali del nostro territorio. Questi Signori sono stati in grado di “avvelenarci” le nostre case, le nostre vite, le nostre amicizie le nostre istituzioni democratiche. Per avere delle risposte in tema di prevenzione e tutela della SALUTE siamo stati costretti a rivolgerci ad un Tribunale Amministrativo. Questi signori si sono fatti beffa dei cittadini celando la realtà, nascondendo i dati, stravolgendo i FATTI, denigrando le persone. Persino un’autorità come il dr. Vito Riggio ha dovuto constatare: “….su un tema così delicato come la sicurezza và condannata un’amministrazione che cambia idea continuamente”. Come Cittadini ci chiediamo : Ma il geologo "Assessore" Cutini Marcello come mai non parla più di Italcementi?
I temi da noi trattati nel tempo:

* Ambiente e qualita' della vita
*Il Vespro
* T.A.R.
*CONSULENZE e..............
*I PACCHI DELL'AMBIENTALISTA rosso-verde-arancione
*M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche
*M.A.M. s.n.c. Progetto di Variante ed Elezioni Amministrative

*RACCOLTA DIFFERENZIATA E RICICLO
*DELIBERE CONSIGLIO COMUNALE
*Rapporto ecomafia 2008 - Sicilia, ciclo dei rifiuti, la monnezza è “Cosa Nostra”
* Mi si è ristretto il pene! Colpa dell'inquinamento




"...Altro elemento di distorsione nel funzionamento delle società d'ambito concerne la frequente e pressoché sistematica elusione delle regole di evidenza pubblica nella scelta delle imprese cui affidare i lavori, imprese spesso prive dei necessari requisiti di professionalità, caratterizzate da assunzioni clientelari, che in molti casi, come accertato dalla Commissione, hanno riguardato individui con pregiudizi penali, o legati da rapporti di parentela con soggetti pregiudicati.Le criticità di ordine economico finanziario degli ATO hanno quindi avuto ricadute gravissime nella gestione del ciclo dei rifiuti nella regione siciliana, contribuendo a determinare situazioni di altrettanto grave pregiudizio per la salubrità dell'ambiente e, quindi, la salute dei cittadini...."

Nessun commento:

Posta un commento